Storia del teatro e dello spettacolo LT (i) (2014/2015)

Codice insegnamento
4S02188
Docente
Nicola Pasqualicchio
Coordinatore
Nicola Pasqualicchio
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/05 - DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IIA dal 23-feb-2015 al 18-apr-2015.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti metodi e strumenti di comprensione del teatro come fenomeno culturale e artistico e di lettura dell’evento spettacolare in riferimento alle linee evolutive della storia dello spettacolo e al contesto socio-culturale di riferimento.

Programma

Prerequisiti: nessuno

Contenuto del corso: Aspetti del rinnovamento della scena europea nella prima metà del Novecento. Nella prima parte del corso saranno prese in esame le principali linee del profondo rinnovamento che ha caratterizzato il teatro europeo nei primi decenni del Novecento, sia sotto il profilo teorico che nella dimensione della pratica scenica: le nuove teorie, in particolare dei “riteatralizzatori” (Fuchs, Appia, Craig) e di Artaud; il teatro delle avanguardie (futurista, espressionista, dadaista, surrealista), tra drammaturgia e prassi performativa; l’arte dei primi grandi registi (Stanislavskij, Mejerchol’d, Reinhardt, Copeau). La seconda parte sarà dedicata all’approfondimento del pensiero e dell’opera di uno dei massimi protagonisti di questo rinnovamento estetico dell’arte scenica, il regista, scenografo e teorico inglese Edward Gordon Craig.

Testi di riferimento:
L. Allegri, Prima lezione sul teatro, Roma-Bari, Laterza, 2012; R. Alonge-F. Perrelli, Storia del teatro e dello spettacolo, Torino, UTET, 2012 (i capitoli dall’11 al 15, pp. 224-304); U. Artioli (a cura di), Il teatro di regia. Genesi ed evoluzione (1870-1950), Roma, Carocci, 2004. Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma con lo studio di R. Tessari, Teatro e avanguardie storiche, Roma-Bari, Laterza, 2005. N. B.: saranno considerati frequentanti solo gli studenti a conoscenza degli appunti relativi all’intero corso e dei materiali eventualmente distribuiti durante le lezioni).

Metodi didattici: lezioni frontali, con ausilio di materiali audiovisivi

Modalità d'esame

colloquio orale