Storia romana I - LM (2015/2016)

Codice insegnamento
4S003214
Docenti
Elvira Migliario, Anselmo Baroni
Coordinatore
Elvira Migliario
crediti
12
Settore disciplinare
L-ANT/03 - STORIA ROMANA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre sede Trento dal 15-feb-2016 al 31-mag-2016.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso sarà diviso in due parti (A-B), ciascuna di 15 lezioni (pari a 30 ore = 6 CFU).

La prima parte (A), intitolata "Introduzione all'epigrafia romana", mira innanzitutto a fornire le conoscenze di base necessarie per la lettura e la comprensione delle iscrizioni (per lo più in latino); quindi, intende mostrare come le iscrizioni costituiscano una classe documentaria di fondamentale importanza per lo studio del mondo romano antico.

La seconda parte (B) verterà su "Guerre e generali a Roma: rappresentazione e commemorazione dall'età mediorepubblicana al principato". Muovendo dall'analisi di varie classi documentarie antiche, il corso si propone di mostrare come lo studio complessivo di fonti, evidenze e documenti eterogenei consenta di: 1) delineare una storia del militarismo della classe dirigente romana, e delle varie forme in cui i suoi protagonisti vennero rappresentati e ricordati; 2) definire l'evoluzione del ruolo del capo militare romano nel contesto della società romana repubblicana; 3) comprendere il significato politico e culturale della trasformazione della leadership militare con l'avvento del principato.

Programma

Il corso sarà diviso in due parti (A-B), ciascuna di 15 lezioni (pari a 30 ore = 6 CFU).

La prima parte (A), intitolata "Introduzione all'epigrafia romana", mira innanzitutto a fornire le conoscenze di base necessarie per la lettura e la comprensione delle iscrizioni (per lo più in latino); quindi, intende mostrare come le iscrizioni costituiscano una classe documentaria di fondamentale importanza per lo studio del mondo romano antico.

La seconda parte (B) verterà su "Guerre e generali a Roma: rappresentazione e commemorazione dall'età mediorepubblicana al principato". Muovendo dall'analisi di varie classi documentarie antiche, il corso si propone di mostrare come lo studio complessivo di fonti, evidenze e documenti eterogenei consenta di: 1) delineare una storia del militarismo della classe dirigente romana, e delle varie forme in cui i suoi protagonisti vennero rappresentati e ricordati; 2) definire l'evoluzione del ruolo del capo militare romano nel contesto della società romana repubblicana; 3) comprendere il significato politico e culturale della trasformazione della leadership militare con l'avvento del principato.


Prerequisiti

Storia romana I (o parte corrispondente ad almeno 6 crediti del corso istituzionale della laurea triennale, o Storia romana II LT); conoscenza (anche elementare) del latino.



Contenuti

A - Il corso verterà su: la tecnica epigrafica; criteri di lettura e datazione delle iscrizioni; la sopravvivenza delle epigrafi; una breve storia della scienza epigrafica; il valore storico delle iscrizioni. Si leggeranno e analizzeranno vari testi epigrafici di età repubblicana e imperiale (I sec. a. C. - III sec. d. C.), riguardanti la società e le strutture politiche, amministrative e di governo della repubblica e dell'impero.

B - Il corso muoverà da un'analisi accurata di una scelta di varie classi documentarie antiche: fonti storiografiche (passi da Polibio, Cesare, Cicerone, Tacito, Plutarco), iscrizioni, evidenze archeologiche. Fra i principali argomenti oggetto di studio saranno trattati con particolare attenzione, e considerati nella loro evoluzione dall'età medio-repubblicana al principato: ruolo e significato della leadership militare romana; il militarismo della società romana e il bellicismo della classe dirigente; forme di (auto)rappresentazione e commemorazione di generali e soldati; la funzione della memoria della guerra nella costruzione dell'identità culturale; ricordo celebrativo e fungibilità politica delle gesta dei capi militari.



Metodi Didattici

Lezioni frontali e seminariali, esercitazioni

Testi

Parte A:
1. A. Buonopane, Manuale di epigrafia latina, Carocci, Roma 2009, capitoli I, III, IV, VI, VII;
2. dossier delle iscrizioni presentate e commentate a lezione; un'epigrafe, a scelta individuale, oggetto di studio approfondito mediante la lettura di letteratura specialistica che dietro richiesta verrà indicata dal docente;
3. manuale di storia romana, limitatamente alle parti relative al contesto storico-cronologico delle singole iscrizioni.
Parte B:
1. antologia di fonti antiche (fornite a lezione);
2. letture di approfondimento (che saranno via via indicate dalla docente) sui principali argomenti trattati;
3. manuale di storia romana, limitatamente alle parti relative ai contesti storico-cronologici affrontati.



Altre Informazioni

Costituiranno parte integrante di entrambe le sezioni del corso (A-B) alcune esercitazioni di approfondimento tecnico e su problemi di edizione delle iscrizioni presentate a lezione. Si raccomanda vivamente la frequenza sia alle lezioni sia alle esercitazioni.



Utility
Ricerca Corsi
Ricerca Insegnamenti
Ricerca Docenti
Ricerca Appelli

Modalità d'esame

Verifica dell'apprendimento

A: L'esame sarà orale e consisterà: 1) nell'analisi di due fra i documenti epigrafici presentati dal docente nel corso delle lezioni; 2) nel commento del testo epigrafico preparato e studiato individualmente; 3) nell'esposizione approfondita di almeno uno dei principali argomenti trattati nella parte del manuale indicata (v. riquadro: Testi di riferimento).
B: Esame orale sui testi presentati e commentati a lezione e sulle letture di approfondimento relative ad almeno uno degli argomenti trattati.

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016