Filologia musicale (2016/2017)

Codice insegnamento
4S003220
Docente
Marco Gozzi
Coordinatore
Marco Gozzi
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/07 - MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II sem Trento dal 13-feb-2017 al 31-mag-2017.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire gli strumenti idonei allo studio e alla valutazione critica dei testi musicali relativi alla tradizione del canto cristiano liturgico (generalmente chiamato 'Gregoriano').
Al termine del corso la studentessa / lo studente sarà in grado di:
a) conoscere le principali tipologie di libro liturgico con notazione;
b) identificare la modalità e le strutture testuali e musicali di un canto liturgico;
c) conoscere le principali forme del canto cristiano liturgico;
d) trascrivere un canto gregoriano scritto in notazione quadrata;
e) analizzare un canto gregoriano:
f) confrontare criticamente diversi testimoni di uno stesso canto liturgico.

Programma

Prerequisiti: La studentessa / lo studente dovrà conoscere la scrittura musicale moderna.

Contenuti/programma del corso
Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:
a) il canto cristiano liturgico (il cosiddetto 'canto gregoriano'): cenni storici, morfologia, modalità e stile;
b) le tipologie di libro liturgico e i canti in esse contenuti (solo testo o testo con notazione);
c) la critica del testo musicale su un canto liturgico;
d) analisi e trascrizione di esempi significativi.

Metodi didattici utilizzati e attività di apprendimento richieste allo studente:
Il docente utilizzerà
a) lezioni frontali, con ascolti ed esercizi di trascrizione;
b) visita alla Biblioteca musicale Laurence Feininger di Trento.
Agli studenti sono richiesti lo studio e il consolidamento delle conoscenze e delle competenze fornite a lezione, oltre alla consegna regolare delle trascrizioni assegnate in preparazione della prova finale.

Testi di riferimento/Bibliografia
GIULIO CATTIN, La monodia nel medioevo, Torino, E.D.T., 1991; in particolare le pp. 3-152.
Repertori di riferimento, strumenti bibliografici, antologie di testi con traduzione, edizioni in trascrizione moderna e testimoni manoscritti e a stampa saranno indicati durante il corso. Saranno inoltre fornite in fotocopia le riproduzioni facsimilari e le trascrizioni di tutte le composizioni analizzate.

Altre informazioni
È caldamente consigliata la frequenza, trattandosi di un corso ricco di trascrizioni, ascolti, visioni di facsimili ed esercitazioni.
Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere allo studio di tutti i materiali relativi al corso distribuiti durante il corso (testi, trascrizioni, esempi musicali in MP3, sussidi e bibliografia), lo studio attento e completo del manuale di Maria Caraci Vela, La filologia musicale, 2 voll., Lucca, LIM, 2005-2009.
AGGIORNAMENTI E ULTERIORI INFORMAZIONI NEL SITO http://hostingwin.unitn.it/gozzi/didattica.htm

Modalità d'esame

Per l'accertamento delle conoscenze e competenze acquisite è previsto un esame orale diviso in due parti:
I) correzione e valutazione delle trascrizioni consegnate durante il corso (per un punteggio massimo di 10/30);
II) analisi, confronto e discussione orale relativi a un canto liturgico (per un punteggio massimo di 20/30). Saranno valutate in particolare le conoscenze e le competenze acquisite rispetto all'analisi, alla trascrizione e al confronto critico delle lezioni musicali dei pezzi musicali proposti.

Opinione studenti frequentanti - 2016/2017