Storia della tradizione classica LT (i) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S02174
Docente
Francesco Lupi
Coordinatore
Francesco Lupi
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/05 - FILOLOGIA CLASSICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2B dal 23-apr-2018 al 9-giu-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di avviare lo studente alla conoscenza della ‘sopravvivenza’ del classico oltre il mondo antico, indagando alcuni aspetti significativi della tradizione e della ricezione delle letterature greca e latina in età postclassica.

Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare:
1) di aver acquisito la conoscenza del significato dei concetti di tradizione e ricezione classica nei loro tratti essenziali;
2) di aver acquisito una approfondita conoscenza della ‘Medea’ di Euripide e dei principali aspetti tematici ed ermeneutici connessi a tale tragedia;
3) di aver acquisito la conoscenza di alcune delle principali riprese in ambito letterario della figura di Medea nell’antichità greco-romana e nell’età moderna;
4) di essere in grado di operare collegamenti, in modo autonomo e critico, tra le opere trattate a lezione, valutandone analogie e differenze.

Programma

Il corso si articolerà in due parti. La prima consisterà in un’introduzione allo studio della materia e mirerà a fornire le essenziali coordinate concettuali e teoriche di riferimento (concetti di ‘tradizione’, ‘ricezione classica’, etc.). Nella seconda parte si proporrà un percorso sulla fortuna della figura di Medea dall’antichità greco-romana fino ad alcuni dei più cospicui episodi letterari moderni e contemporanei incentrati sull’eroina.

Ulteriori indicazioni bibliografiche e materiali integrativi, in aggiunta ai testi indicati nel campo ‘Testi di riferimento’, saranno forniti a lezione.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
R. Lauriola Medea, in R. Lauriola, K.N. Demetriou (eds), Brill’s Companion to the Reception of Euripides, pp. 377-442 Brill, Leiden – Boston 2015
M.G. Ciani (a cura di) Medea. Variazioni sul mito Marsilio, Venezia 2001
C. Martindale Reception, in C.W. Kallendorf (ed.), A Companion to the Classical Tradition. Blackwell, Malden, MA – Oxford – Victoria 2007
L. Hardwick Reception Studies. Oxford University Press, Oxford 2003 Capitoli I (‘From the Classical Tradition to Reception Studies’), II (‘Reception within Antiquity’), IV (‘Staging Receptions’).
A. Rodighiero Rinarrare l’antico: parole e immagini, in D. Lanza, G. Ugolini (a cura di), Storia della filologia classica. Carocci editore, Roma 2016

Modalità d'esame

La prova d’esame prevede un colloquio orale per tutti gli studenti (frequentanti o non frequentanti).
Gli studenti che intendessero sostenere l’esame da non frequentanti sono pregati di prendere contatto con il docente inviando una mail a francesco.lupi@univr.it.

OBIETTIVI DELLA PROVA DI ACCERTAMENTO
L’esame sarà finalizzato ad accertare l’acquisizione delle seguenti conoscenze e capacità da parte dello studente:
• conoscenza analitica dei contenuti del corso;
• capacità di stabilire relazioni significative tra esperienze letterarie del mondo antico e loro sopravvivenza e rielaborazione nelle epoche successive, con particolare riguardo alla figura e al mito di Medea e alla sua fortuna;
• capacità di esporre in maniera lucida e ragionata le conoscenze apprese e di sottoporle a riflessione e rielaborazione critica.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018