Storia della filosofia e del pensiero scientifico (2017/2018)

Codice insegnamento
4S006109
Docente
Paola Giacomoni
Coordinatore
Paola Giacomoni
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/06 - STORIA DELLA FILOSOFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre - sede Trento dal 18-set-2017 al 22-dic-2017.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Corso prof. Paola Giacomoni:
L'ira è molto presente nel mondo contemporaneo, nelle sue diverse accezioni: rabbia, indignazione, furore, aggressività. Principale oggetto del corso è la comprensione delle origini e del significato di questa passione in modo da interpretarne la valenza nel mondo di oggi.
Alla conclusione del corso le studentesse/gli studenti saranno in grado di:
a) leggere e analizzare criticamente la letteratura antica e recente sul tema dell'ira
b) cogliere i vari aspetti del tema, le convergenze e le divergenze
c) identificare la presenza dei fenomeni corrispondenti nella vita di ogni giorno selezionandone le possibili interpretazioni
c) inserire il tema nella più generale discussione scientifico-filosofica sulle emozioni, il loro carattere cognitivo e la positiva relazione con la razionalità

Laboratorio del dott. Nicolò Valentini:
Il corso si propone di fornire agli studenti un inquadramento dell’attuale dibattito accademico sull’emozione del disgusto. In particolar modo si intende adottare un approccio interdisciplinare che permetta agli studenti di affrontare le questioni più dibattute sulla natura di questa emozione.
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:
a) analizzare criticamente la più recente letteratura accademica del settore;
b) adottare un approccio interdisciplinare nello studio delle emozioni.

Programma

Il corso è tenuto presso la sede di Trento.

Prerequisiti: La studentessa/lo studente dovrà avere una conoscenza generale della storia della filosofia
Contenuti/programma del corso

Corso prof. Giacomoni:
Riflessioni sull'ira tra filosofia, scienza e letteratura.

a) Durante il corso verranno presentate, lette e discusse le principali trattazioni storiche del tema, fino alle analisi contemporanee, ed alcune sue alcune espressioni letterarie, sottolineando le differenze e le convergenze.
b) Si prenderanno in considerazione anche alcune rappresentazioni grafiche e artistiche dell'ira.
c) Ci si chiederà se l'ira, come altre emozioni, sia una forma di conoscenza o invece una reazione automatica di origine evolutiva.
d) Ci si chiederà se si tratti di una forma di energia reattiva che mira a proteggere e rafforzare la libertà dell'uomo, o se si tratti invece di una sua deformazione distruttiva.
e) verrà affrontato il rapporto tra l'ira e le sue diverse valutazioni morali
f) si considereranno le sue espressioni esterne, sia in chiave storica che in chiave attuale

Laboratorio dott. Valentini:

Le tematiche che verranno analizzate sono:
a) l’esperienza soggettiva di disgusto;
b) il valore evoluzionistico di questa emozione;
c) le componenti neurofisiologiche ed espressive;
d) la relazione tra aspetti innati e appresi;
e) la relazione tra disgusto e morale;
f) l’utilizzo del disgusto a livello sociale e politico;
g) il valore estetico del disgusto.

Metodi Didattici utilizzati e attività di apprendimento richieste allo studente:

Corso prof. Giacomoni:
La prima parte del corso consisterà di lezioni (tre alla settimana) tenute dalla docente sulla storia dell'ira nelle sue varie interpretazioni storiche e contemporanee. Nella seconda parte gli studenti presenteranno una breve relazione orale concordata all'inizio del corso, scegliendo all'interno di una ampia bibliografia che sarà discussa e che potrà essere integrata.

Laboratorio dott. Valentini:
Verrà realizzata una lezione a settimana. Ogni lezione sarà dedicata all’analisi di una tematica e alla presentazione del relativo dibattito accademico. La prima parte della lezione sarà di natura frontale e avrà lo scopo di introdurre i punti salienti della tematica presa in esame. Nella seconda parte gli studenti saranno invitati a partecipare attivamente nell’analisi dei diversi punti di vista presentati.

Testi di riferimento/Bibliografia:

Testi obbligatori:

Platone, La Repubblica, a cura di M. Vegetti, Bur, Milano, 2006, libro IV, 435a-445e (pp.589-629)
Aristotele, Retorica, in Id. Opere, Laterza, Roma-Bari, 1983, Libro II, 1377b-1380b 34, pp. 67-76.
Seneca, L'ira, BUR, Milano, 2010 (parte I e II)
R. Descartes, Le passioni dell'anima, Bompiani, Milano, 2003, (pp.113-199; 413-421)
C. Le Brun, Le figure delle passioni, Conferenze sull'espressione e la fisionomia, Cortina, Milano, 1992, pp. 1-23, 73-83.
T. Hobbes, Elementi della legge naturale e politica, La nuova Italia, Firenze, 1989, pp. 58-76 (il materiale sarà reso disponibile sulla piattaforma moodle della didattica online online)
J.-J. Rousseau, Scritti politici, vol.I, Discorso sull'origine dell'ineguaglianza, Laterza, Bari, pp. 173-185 (materiale online)
C. Darwin, L'espressione delle emozioni, Bollati Boringhieri,Torino, 1982, pp. IX-XXXV, pp. 117-137, 139-157, 311-324. (materiale online)

Letture obbligatorie:

M. Vegetti, Passioni antiche. L'io collerico, in S. Vegetti Finzi, Storia delle passioni, Laterza, Roma-Bari, 1995, pp. 39-73 (materiale online)
M. Vegetti, Il caso dell' "Iliade": dialettica della morale pre-politica, in Id., L'etica degli antichi, Laterza, Roma-Bari, 1989, pp. 13-35 (materiale online)
P. Giacomoni, Ardore. Quattro prospettive sull'ira da Achille agli Indignados, Carocci, Roma, 2014

Testi di approfondimento: (uno a scelta)

P. Campeggiani, Le ragioni dell'ira. Potere e riconoscimento nella Grecia antica, Carocci, Roma, 2013.
M. Nussbaum, Anger and Forgiveness, Oxford University Press, Oxford, 2016, pp. 1-90.
P. Sloterdijk, Ira e tempo, Meltemi, Roma, 2007.
F. Fukuyama, La fine della storia e l'ultimo uomo, Rizzoli, Milano, 2011.
B. Carnevali, Romanticismo e riconoscimento, Il Mulino, Bologna, 2004.
P. Mishra, Age of Anger. A History of the Present, Allen Lane, Penguin Books, London, 2017.
E. Zenger, Un Dio di vendetta?, Ancora, Trento, 2005.
B. Rosenwein, Anger's Past: the social Uses of an Emotion in the Middle Ages, 1998.

Laboratorio dott. Valentini:
Testi di riferimento:

Miller W. I. (1998), Anatomia del disgusto, Milano: McGrae Hill [Miller, W. I. (1997), The Anatomy of disgust, Cambridge, MA: Harvard University Press].
Douglas M. (2013), Purezza e pericolo: un’analisi dei concetti di contaminazione e tabù, Bologna: Il Mulino [Douglas M. (2006), Purity and danger: An analysis of concept of pollution and taboo, London: Routledge].
Kelly D. (2011), Yuck!: The nature and moral significance of disgust, Cambrdige MA: MIT Press.
Korsemeyer C. (2011), Savoring disgust: The foul and the fair in aesthetics, Oxford: Oxford University Press.
Rozin P., Haidt J., & McCauley C. (2016), Disgust, in Barrett L. F., Lewis M., Haviland-Jones J. M., Handbook of Emotions (4th edition), New York: Guilford Press 815-834.
Tybur, J. M., Lieberman, D., Kurzban, R., & DeScioli, P. (2013), Disgust: Evolved function and structure. Psychological Review, 120, 65–84.
I testi indicati non sono da studiare integralmente, le parti da approfondire verranno indicate a lezione.
Il docente è disponibile a fornire indicazioni bibliografiche specifiche ad ogni studente per aiutarlo nella raccolta del materiale necessario allo svolgimento del suo elaborato.

Altre Informazioni:
Per coloro che fanno l'esame per sei crediti sono da portare:
Testi: Aristotele, Seneca, Descartes, Darwin relativamente alle pagine indicate
Letture obbligatorie: P. Giacomoni, Ardore
Tesina obbligatoria o su uno dei temi del corso o su quelli del laboratorio, da inviare almeno 10 giorni prima dell'esame

Modalità d'esame

Corso Prof. Giacomoni:
L'esame, comprendente il laboratorio del dott. Valentini, consta di diversi momenti di valutazione:
a) esame orale finale sui testi in programma, in cui sarà data la massima importanza alla loro lettura attenta e concettualmente rigorosa.
b) relazione orale durante il corso in cui sarà valutata la capacità di comunicare con chiarezza, coerenza argomentativa e in tempi definiti il tema scelto dallo studente.
c) gli studenti non frequentanti potranno sostituire la relazione con la lettura di un testo ulteriore concordato con la docente, da scegliere preferibilmente tra quelli proposti come letture di approfondimento.

Laboratorio dott. Valentini:
Gli studenti dovranno realizzare un elaborato scritto di ricerca (3000-8000 parole) in cui dovranno analizzare una delle problematiche presentate durante il corso. Saranno valutate:
a) la coesione del testo;
b) il rigore argomentativo;
c) la capacità di analizzare dettagliatamente le tematiche prese in esame;
d) la capacità di integrare diverse metodologie di analisi;
e) la qualità della ricerca bibliografica svolta.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018