Storia delle dottrine politiche I [Sede VR] (2018/2019)

Codice insegnamento
4S001232
Docente
Lorenzo Bernini
Coordinatore
Lorenzo Bernini
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/02 - STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1B dal 19-nov-2018 al 12-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire esempi del contributo che la Storia delle dottrine politiche può apportare alla comprensione critica di problemi politici dell'attualità.

Al termine dell’insegnamento lo/la studente dovrà dimostrare:
- di aver acquisito una precisa conoscenza degli argomenti in programma,
- di essere in grado di esporli in modo consequenziale e sintetico,
- di aver maturato una propria autonomia di giudizio.

Programma

Titolo del corso:
Sulla linea del colore: Du Bois, Fanon, Davis

Contenuto del corso:
1. In un primo momento il corso indagherà l’origine dei concetti politici moderni (individuo, diritti individuali, rappresentanza, sovranità statale) nella teoria contrattualista.
2. Secondariamente mostrerà - attraverso il pensiero di William Edward Burghardt Du Bois, Frantz Fanon e Angela Davis - come il punto di vista dei soggetti razzializzati consenta una critica radicale del lessico politico moderno, intersecando il fattore della razza con quelli della classe e del genere.

Metodi didattici:
Lezioni frontali, discussioni sui temi in programma.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Angela Davis Donne, razza e classe Alegre 2018 Soltanto i capitoli: II. Il movimento abolizionista e l'origine dei diritti delle donne, pp. 61-78; V. Il significato dell'emancipazione secondo le donne nere, pp. 123-136; VI. Educazione e liberazione: le prospettive delle donne nere, pp. 137-150; XI. Stupro, razzismo e il mito dello stupratore Nero, pp. 221-254; XII. Razzismo, controllo delle nascite e diritti riproduttivi, pp. 255-278. Si raccomanda la lettura della Prefazione di Cinzia Arruzza, pp. 9-20.
Gaia Giuliani Il colore della nazione Le Monnier 2015 Soltanto i saggi: Silvana Patriarca, 'Gli italiani non sono razzisti': costruzioni dell'italianità tra gli anni cinquanta e il sessantotto', pp. 32-45; Vincenza Perilli, Relazioni pericolose: Asimmetrie dell'interrelazione tra 'razza' e genere e sessualità interraziale, pp. 143-156.
Stefano Petrucciani Modelli di filosofia politica Einaudi 2003 Soltanto le seguenti parti: cap. I. Territori e domande della filosofia politica, pp. 5-30; cap. IV. Il paradigma del contratto, paragrafi 1, 2, 4, 5, pp. 77-88 e 91-113; cap. V. Società civile e stato, par. 6, pp. 157-163; cap. VI. I Concetti della teoria politica, pp. 167-203.
Frantz Fanon Pelle nera, maschere bianche Edizioni ETS 2015 Soltanto i capitoli: Introduzione, pp. 25-31; IV. Sul presunto complesso di dipendenza del colonizzato, pp. 87-107; V. L'esperienza vissuta del nero, pp. 109-134; VI. Il negro e la psicopatologia, pp. 135-188. Si raccomanda la lettura dell'Introduzione di Vinzia Fiorino, pp. I-XV.
W.E.B Du Bois Sulla linea del colore: Razza e democrazia negli Stati Uniti e nel mondo il Mulino 2010 Soltanto i capitoli: I. Le lotte del popolo Negro, pp. 105-114; II. La conservazione delle razze, pp. 115-129; IV. Alle nazioni del mondo intero, pp. 151-155; V. Il decimo con talento, pp. 155-178; IX. L'emancipazione della democrazia, pp. 249-281; X. Una nazione Negra dentro la nazione, pp. 283-293; XI. Il concetto di razza. Si raccomanda anche la lettura dell'Introduzione di Sandro Mezzadra, pp. 7-104.

Modalità d'esame

Tanto per i/le frequentanti, quanto per i/le non frequentanti, l’esame consisterà in una interrogazione orale. Gli/le studenti sono tenuti/e a portare con sé i testi d'esame.

Saranno valutate:
- la pertinenza delle risposte,
- la consequenzialità delle argomentazioni,
- la capacità di riflettere in modo personale sui temi proposti.
Il programma resterà in vigore per un anno, quindi per sei appelli d’esame (da gennaio a settembre 2019).

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018