Ancora sulle creazioni musicali di alcuni significativi maestri veronesi della seconda metà dell'Ottocento

Starting date
December 1, 2006
Duration (months)
24
Managers or local contacts
Grossato Elisa

Questo progetto si propone di studiare la produzione musicale di alcuni compositori veronesi del secondo Ottocento: Carlo Pedrotti, Carmelo Preite, Lorenzo Perigozzo. Si tratta di figure di notevole spessore artistico, la cui attività fu determinante non solo a Verona, ma presso le più significative istituzioni musicali del panorama culturale italiano dell’epoca.
La moderna musicologia attende da tempo una riscoperta delle opere di tali personaggi. Basta scorrere la scarna bibliografia disponibile, per rendersene conto. Cito qui alcuni testi di base (piuttosto datati) che tuttavia sono ben lontani dall’approfondimento delle tematiche proposte:
L. Torchi, Carlo Pedrotti,” Rivista musicale italiana”, I (1894); A. Colombani, L’opera italiana nel XIX secolo, Milano Tip. del Corriere della sera,1900; G. Depanis, I concerti popolari ed il teatro Regio di Torino. Quindici anni di vita musicale / Appunti Ricordi., Torino, S.T.E.N., 1914; S. Martinotti, L’Ottocento strumentale italiano, Bologna, Forni, 1972; C. Bologna, Dalla musica post-rinascimentale ai nostri giorni, in La musica a Verona, Verona, Banca Mutua Popolare, 1976; G. Pestelli, Beethoven a Torino e in Piemonte nell’Ottocento Torino, Centro Studi Piemontesi, 1982
(“ Il gridelino”, 2).
Nel primo anno è nostro obiettivo lavorare in particolare su Carlo Pedrotti ( 1817-1893), didatta, direttore d’orchestra, animatore di cultura musicale e compositore: un personaggio di respiro addirittura europeo. Su questo autore si è già compiuta una ricerca preliminare che ha dato risultati di prossima pubblicazione. Ora intendiamo indirizzare così il nostro studio:
1. Trascrivere l’epistolario esistente tra il maestro veronese e alcuni membri di Casa Ricordi. (Si tratta di un corpus di un migliaio di lettere inedite conservate presso l’Archivio storico di Casa Ricordi).
2. Studiare partiture e relativi libretti di alcune sue opere liriche di maggiore interesse (dalla giovanile “ Lina” su testo del M. M. Marcello al capolavoro “Tutti in maschera”, sempre con la collaborazione del poeta M.M. Marcello).

Nel secondo anno la nostra ricerca si occuperà invece di Preite e di Perigozzo (allievo di Pedrotti a Pesaro). Si tratta di musicisti che si distinsero, come il Pedrotti, nella direzione d’orchestra, nella didattica, oltre che nella composizione. Ritengo sia estremamente interessante studiare la loro produzione sinfonica e corale (totalmente ignorata) che potrà aggiungersi ed essere messa a confronto con il patrimonio della musica sinfonico-vocale italiana (del tardo Ottocento-primi Novecento), già noto agli studiosi di musicologia.

Sponsors:

Funds: assigned and managed by the department

Project participants

Elisa Grossato
Temporary Professor
Anna Maria La Torre

Collaboratori esterni

Francesco Bissoli
Suor Orsola Benincasa ricercatore
Fulvia Pelizzari
Fondazione Civiltà Bresciana

Activities

Research facilities