Laurea in Beni culturali

logo

Titolo necessario all'immatricolazione

Per essere ammessi al Corso di laurea di Beni Culturali occorre essere in possesso del titolo di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

Conoscenze iniziali

Sono le conoscenze minime necessarie, differenti e specifiche per ogni corso di studio, che devi possedere per riuscire a frequentare proficuamente il corso. 
La verifica del possesso delle conoscenze iniziali può avvenire contestualmente alla prova di ammissione (per i corsi ad accesso programmato) o con differenti modalità, previste nel corso del primo anno. L'esito negativo della verifica NON impedisce l’immatricolazione! In tal caso sono assegnati degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) da soddisfare entro il primo anno accademico, altrimenti non sarà possibile procedere con l’iscrizione al secondo anno. 
Per aiutare lo studente nel recupero degli OFA, ogni corso di studio propone specifiche attività formative.

Conoscenze richieste

E’ richiesto il possesso di un’adeguata preparazione iniziale, relativa, in particolare, alla capacità di una corretta esposizione scritta e orale nella lingua italiana e a una conoscenza di base dei fondamenti della storia, della geografia, della storia letteraria e della storia dell’arte.
 

Modalità e date di verifica

Per la verifica delle capacità e conoscenze viene predisposta, in base al DM 270/04, una prova di verifica dei saperi minimi e, nel caso di non superamento, delle attività di recupero appositamente organizzate. Gli obblighi formativi aggiuntivi devono essere superati nel I anno di corso.
Una volta iscritti, gli studenti devono dimostrare di possedere le conoscenze di base per poter frequentare proficuamente il corso (saperi minimi).
La verifica del possesso dei saperi minimi viene effettuata nel primo semestre, dopo la chiusura delle immatricolazioni. La prova prevede esercizi di comprensione di testi di diversa tipologia ed è volta ad accertare le seguenti competenze: comprensione del testo, abilità logiche, conoscenze pregresse (conoscenze di cultura generale, principalmente in ambito letterario, linguistico, storico, artistico, geografico).
Agli studenti che non dovessero superare la prova vengono assegnati degli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi) che vanno assolti entro il primo anno, altrimenti non sarà possibile procedere con l’iscrizione al secondo anno di corso. Nel secondo semestre è previsto un corso di recupero per l'assolvimento degli OFA e un nuovo appello.
Lo studente che non supera la verifica dei saperi minimi entro il 30 settembre dell'anno di iscrizione viene iscritto al I anno in qualità di ripetente.
Sono esonerati dalla prova: 1) i nuovi immatricolati che siano già in possesso di altra Laurea o di Diploma universitario, 2) gli studenti ammessi direttamente al secondo anno a seguito di convalida di carriera pregressa con almeno 30 CFU riconosciuti.
Nel caso di studenti con titolo di studio straniero il Collegio didattico predispone una verifica della conoscenza della lingua italiana a un livello che consenta la comprensione della didattica frontale (livello B2). Tale verifica verterà su argomenti attinenti ai beni culturali e alla storia dell'arte. Nel caso in cui questo livello non risulti posseduto, lo studente verrà indirizzato a seguire i corsi di lingua italiana forniti dal Centro linguistico di Ateneo.