Letteratura latina a (s,2) (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01478
Docente
Licinia Ricottilli
crediti
3
Settore disciplinare
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
2SemLettere dal 21-feb-2005 al 4-giu-2005.

Orario lezioni

2SemLettere
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.5  
mercoledì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.2  

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi: Perfezionamento della capacità di traduzione, analisi grammaticale, stilistica, storico-letteraria di testi rappresentativi dei generi letterari più importanti.; acquisizione di metodologie moderne di indagine sui testi antichi.

Programma

Contenuto del corso: Metodologie fondamentali ed analisi delle satire oraziane.
Testi di riferimento:
1. Dispensa con una scelta di satire oraziane.
2. M. Labate, La satira di Orazio: morfologia di un genere irrequieto, in Orazio, Satire, introduzione, traduzione e note di Mario Labate, Rizzoli (BUR), Milano 1990 (19811), pp. 5-44; A. Cucchiarelli, Alius Lucilius. Modi satirici dell’imitazione, in Id., La satira e il poeta. Orazio tra Epodi e Sermones, Giardini, Pisa 2001, pp. 56-83.
3. A. Cavarzere, Sul limitare. Il “motto” e la poesia di Orazio, Pàtron, Bologna 1996, pp. 69-101; E. Narducci, Il comportamento in pubblico (de officiis I 126-149), in Id., Modelli etici e società. Un’idea di Cicerone, Giardini, Pisa 1989, pp. 156-188.
Metodi didattici: lezioni frontali.
Gli studenti della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, relativamente ai testi di riferimento, possono concordare il programma.

Modalità d'esame

l’esame consiste in un colloquio orale condotto in parte direttamente sui testi latini.