Letteratura latina b (s) (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01479
Docente
Licinia Ricottilli
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
2° sem dal 20-feb-2006 al 31-mag-2006.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Perfezionamento della capacità di traduzione, analisi grammaticale, stilistica, storico-letteraria di testi rappresentativi dei generi letterari più importanti; acquisizione di metodologie moderne di indagine sui testi antichi.

Programma

Prerequisiti: conoscenze progredite della lingua latina.

Contenuto del corso: La mimesi artistica della lingua d’uso nella letteratura latina.

Testi di riferimento:
1. Dispensa con una scelta di brani da Plauto, Terenzio, Orazio, Petronio e con una selezione di iscrizioni pompeiane.
2. J. B. Hofmann - L. Ricottilli, La lingua d’uso latina, Pàtron, Bologna 20033 (le parti da studiare verranno definite all’inizio del corso).
3. E. Campanile, Osservazioni sulla lingua di Petronio, “Ann. Scuola Norm. Pisa” 1957, pp. 54-69; N. Horsfall, Prefazione a G. Bonfante, La lingua parlata in Orazio, Venosa 1994, pp. 9-19; L. Ricottilli, Tra filologia e semiotica: ripristino e interpretazione di una formula allocutiva (quid tu? quid vos?), “MD” 9, 1982, pp. 107-151.

Metodi didattici: lezioni frontali.

Modalità d'esame

l’esame consiste in un colloquio orale condotto in parte direttamente sui testi latini.
NB. Gli iscritti alla laurea specialistica SCA, prima di sostenere il secondo esame del gruppo L-FIL-LET/04 (Grammatica latina, Letteratura latina e Storia della lingua latina), devono aver superato la prova scritta di latino.
Gli studenti della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, relativamente ai testi di riferimento, possono concordare il programma e non sono tenuti a sostenere la prova scritta di traduzione dal latino.