Storia dell'arte moderna (p) [Cognomi L-Z] (2006/2007)

Corso disattivato

Orario lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Storia dell’Arte Moderna si propone di analizzare il percorso attraverso il quale è venuto definendosi il patrimonio artistico italiano nel contesto europeo dal '400 al primo '800. Teniamo tuttavia a sottolineare come non si tratti di avere un approccio con l’opera d’arte di esclusivo godimento estetico, ma di pensare all’oggetto artistico come facente parte di un contesto culturale che non può prescindere dal contesto storico; dalle vicende della committenza; dai rapporti personali e dalle convinzioni dell’autore; dal significato che l’opera doveva assumere e quindi trasmettere. Aggiungiamo che nella nostra visione l’opera d’arte non è solo quella figurativa, ma anche l’architettura e l’urbanistica.
Le lezioni saranno dedicate ad un’introduzione allo studio dell’arte moderna. Essendo tuttavia impossibile trattare in dettaglio una materia così vasta in poche lezioni, ci si limiterà a tracciare un sintetico panorama dei più salienti episodi artistici fra Rinascimento e inizio Ottocento

Programma

L’arte del Rinascimento veneto e l’Europa.
Il corso sarà dedicato alla riscoperta del mondo classico antico nel Quattro e Cinquecento veneto che si caratterizzò per un linguaggio formale proprio, ben distinto da quello centro-italiano. Tale variante del Rinascimento italiano si manifestò in maniera diversa nell’architettura, nella scultura e nella pittura, contraddistinguendosi generalmente per i marcati effetti pittorici e decorativi. Verranno descritte e definite le maggiori espressioni di questa corrente al fine di investigare le tappe, le forme e le ragioni del grande successo che il Rinascimento artistico veneto ha incontrato, in un arco di tempo plurisecolare, in molti regioni d’Europa. Si discuteranno, poi, l’impatto europeo della pittura veneta a partire da Tiziano e Lotto, da Palma Vecchio e Veronese, ma anche la fortuna della scultura e dell’architettura veneta, che spaziò dai Lombardo al Vittoria, da Codussi al Palladio, dalla Germania alla Polonia, fino ai paesi anglosassoni. Trattandosi di un tema vastissimo, si focalizzerà l’attenzione su alcuni episodi chiave, entro un periodo non successivo al XVI secolo, che verranno spiegati nelle (succinte) dispense del corso.

Testi di riferimento: Verranno indicati all’inizio del corso.

Metodi didattici: le lezioni procederanno secondo il ritmo di una alla settimana (in parallelo con le lezioni della parte introduttiva). Le lezioni non possono prescindere da un adeguato corredo di immagini che saranno proiettate durante il corso.

Modalità d'esame

l’esame consiste in una prova orale.

N.B. Per gli studenti quadriennalisti della Facoltà di Lettere: Gli studenti del corso quadriennale sono tenuti a portare sia il corso introduttivo che quello progredito.