Stefano Maltese

default
Qualifica
Professore a contratto
Ruolo
Docente a contratto
Settore disciplinare
- - -
E-mail
stefano|maltese*univr|it <== Sostituire il carattere | con . e il carattere * con @ per avere indirizzo email corretto.

Insegnamenti

Insegnamenti attivi nel periodo selezionato: 3.
Clicca sull'insegnamento per vedere orari e dettagli del corso.

 

Gruppi di ricerca

Antropologia delle migrazioni
Mobilità e migrazioni contemponee -- VEDI ANCHE MiCuTer - migrazioni culture e territori Muove dalla necessità, percepita come pressante nel quadro storico e politico che stiamo attraversando, di restituire centralità e capacità narrativa ai vissuti individuali dei rifugiati, cioè di sottrarre la loro storia di vita alle generalizzazioni della cronaca per ri-consegnarla alla dimensione personale, in cui le visioni del mondo e i saperi incorporati ereditati dalla vita precedente possono divenire strumenti di inserimento e di riconoscimento nei paesi di destinazione.
Antropologia dell'Oceania
il gruppo promuove da diversi anni attività di ricerca, scambio e sensibilizzazione intorno alle diverse declinazioni dell’antropologia contemporanea nelle aree del Pacifico, con particolare interesse verso la Kanaky Nouvelle-Calédonie.
Antropologia del Patrimonio
intende promuovere progetti innovativi e ampiamente partecipati attorno ad alcune rilevanti declinazioni dell’antropologia contemporanea riguardanti il patrimonio culturale, nella sua duplice accezione di tangibile e intangibile.
MiCuTer - migrazioni culture e territori
ll gruppo è composto principalmente da studiose/i di antropologia e geografia. Svolge da anni indagini sulle migrazioni intese come fenomeno complesso e multidimensionale che intreccia componenti culturali, sociali, economiche e territoriali in tutti i contesti implicati a scala locale e non. La ricerca è intesa come strumento di conoscenza reciproca e volano per l’implementazione di buone pratiche per la convivenza con l'intento di proporre soluzioni condivise utili per l'implementazione di iniziative e policy destinate alle/ai migranti. Si avvale di contributi internazionali.
Competenze
Argomento Descrizione Area di ricerca
Antropologia delle migrazioni migrazioni contemporanee si veda anche il gruppo di ricerca interdisciplinare MiCuTER (Migrazioni Culture Territori) composto principalmente da studiose e studiosi di antropologia e geografia. Ricucire distanze e luoghi. Per una quotidianità condivisa è un Joint Project di durata biennale (febbraio 2018-febbraio 2020) scaturito dal comune interesse manifestato da una pluralità di partner (Dipartimento Culture e Civiltà dell’Università di Verona, Alteritas, Associazione fotografica Verona OFF, CESTIM, Fondazione Nigrizia Onlus – Museo Africano di Verona, Associazione Ad Maiora, Cooperativa Tinlé, COSPE Onlus) a promuovere forme di convivenza e mutuo riconoscimento tra rifugiati e comunità accoglienti. Muove dalla necessità, percepita come pressante nel quadro storico e politico che stiamo attraversando, di restituire centralità e capacità narrativa ai vissuti individuali dei rifugiati, cioè di sottrarre la loro storia di vita alle generalizzazioni della cronaca per ri-consegnarla alla dimensione personale, in cui le visioni del mondo e i saperi incorporati ereditati dalla vita precedente possono divenire strumenti di inserimento e di riconoscimento nei paesi di destinazione. L’analisi critica dei processi creativi attivati nella cornice dell’intervento sarà attuata per mezzo di una rigorosa metodologia etnografica,in costante dialogo con le più recenti acquisizioni teoriche derivanti dagli studi sulle migrazioni, sull’arte e sulle estetiche delle diaspore. Il progetto intende promuovere forme inedite di mutuo confronto, comprensione e inclusione mediante l’implementazione di azioni artistiche mediate da metodologie di indagine etnografica.L’obiettivo generale del progetto è quello di inscrivere i vissuti di migranti e rifugiati protagonisti dell’intervento, le loro visioni del viaggio e le rappresentazioni dell’accoglienza ricevuta in manufatti simbolicamente densi – manufatti-coperte cucite e lavorate in vario modo –, in grado di evocare un campo condiviso di comprensione entro cui chi accoglie e chi viene accolto possano trovare spazio di confronto e dialogo. Le coperte concepite e realizzate nel corso del progetto confluiranno in una mostra, con l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza in percorsi di interculturalità e di didattica creativa. Storia e Antropologia
Social anthropology, myth, ritual, kinship
Antropologia del patrimonio le varie declinazioni dell’antropologia contemporanea attorno al patrimonio culturale, nella sua duplice accezione di tangibile e intangibile. Storia e Antropologia
Cultural heritage, cultural identities and memories
antropologia museale Riflessioni teoriche ed esperienze etnografiche collegate al patrimonio materiale e immateriale. Storia e Antropologia
Cultural heritage, cultural identities and memories
Progetti
Titolo Data inizio
Ricucire distanze e luoghi. Per una quotidianità condivisa (RICU) 21/02/19
MiCuTer - migrazioni culture e territori 15/01/18





Organizzazione

Strutture del dipartimento