Letteratura e alimentazione

Data inizio
1 settembre 2005
Durata (mesi) 
12
Responsabili (o referenti locali)
Marchi Gian Paolo

La prospettiva della ricerca su Letteratura e alimentazione si collega direttamente alla prospettiva degli studi di Luigi Messedaglia. Le indagini di questo medico-umanista veronese, al quale si devono studi fondamentali sulla diffusione del mais in Italia e su particolari aspetti dell’alimentazione del Cinquecento, non solo non trascura le fonti letterarie, ma si impegna spesso in un minuto scrutinio di opere come il Baldus di Teofilo Folengo e il Don Chisciotte di Cervantes per ricavarne notizie di prima mano sulla diffusione di alcune specie vegetali e sui costumi alimentari dei diversi gruppi sociali. La precisa individuazione degli oggetti dell’alimentazione consente d’altra parte una più puntuale esegesi dei testi letterari. Ad esempio, il color «bigio» della polenta del cap. VI dei Promessi sposi non va riferito a un presunto errore dell’autore (che notoriamente disponeva di una larga cultura botanica), o a una dimensione “espressionistica” del colore come si legge in taluni commenti, ma al fatto che la polenta è ricavata non dal mais, ma dal dal grano saraceno (polygonum fagopyrum), la cui farina presenta appunto un colore scuro. La ricerca proposta prenderà in considerazione alcuni particolari aspetti del rapporto tra letteratura e alimentazione prendendo le mosse da realtà regionali e locali, ed esaminerà quindi la presenza e il significato di concreti oggetti come olio, vino, formaggio, salumi, riso ecc. presenti nella letteratura e nella trattatistica. La relazione al territorio veronese e veneto costituisce una prospettiva privilegiata ma non esclusiva della ricerca, tanto più che non mancherà una riflessione particolare sul rapporto tra la dimensione concreta del cibo e il suo significato simbolico, testimoniato da varie forme di ritualità sociale e religiosa, secondo una prospettiva aperta da Carlo Tullio-Altan nella relazione di apertura al convegno Homo edens (1989). La ricerca si concreterà nella pubblicazione di un volume di saggi, in cui verranno utizzate anche alcune fonti iconografiche specifiche.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Alberto Brambilla
Simona Cappellari
Cristina Cappelletti
Professore a contratto
Fabio Forner
Professore associato
Gian Paolo Marchi
Professore emerito
Ennio Sandal
Corrado Viola
Professore associato

Attività

Strutture