Per il Settecento a Verona: notizie di pittura, scultura e architettura dalle Memorie di Belle Arti [...] postillate dal celebre professore Saverio dalla Rosa nell’anno 1808, ms. 1426 della Biblioteca Civica di Verona

Data inizio
1 ottobre 2007
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Culture e Civiltà
Responsabili (o referenti locali)
Molteni Monica
Parole chiave
Verona, Settecento, pittura, scultura, architettura

Il progetto è indirizzato alla rilettura e all’annotazione critica delle "Memorie di Belle Arti fatte da un cittadino Veronese G.D.B. e postillate dal celebre professore Saverio dalla Rosa nell’anno 1808", ms. 1426 della Biblioteca Civica di Verona, un testo redatto nei primi anni dell’Ottocento da un anonimo storico veronese che si sigla sul frontespizio “G.D.B.” e che si trova tuttora allo stato manoscritto presso la Biblioteca Civica di Verona. Si tratta di un elaborato che, per la ricchezza e l’originalità delle annotazioni, costituisce una fonte essenziale particolarmente per la ricostruzione delle vicende artistiche cittadine di secondo Settecento, periodo relativamente al quale mancano tutt’ora approfondimenti significativi in ordine agli artisti e agli ambiti di committenza entro i quali si muovono gli stessi: e ciò, particolarmente, per quanto riguarda il problema delle botteghe degli scultori cittadini, a favore della cui ricostruzione il manoscritto è particolarmente ricco di informazioni per la maggior parte non pubblicate. Oltre a ciò, numerose sono anche le notizie inedite relative alla pittura, nonchè all’architettura, insolitamente centrate – a differenza di quanto accade nelle numerose altre “guide” cittadine coeve – sulla produzione contemporanea all’estensore della memoria, anzichè sulla produzione rinascimentale.

Partecipanti al progetto

Cristina Beltrami
Professore a contratto
Monica Molteni
Ricercatore
Luca Trevisan
Cultore della materia
Alessandra Zamperini
Professore associato

Attività

Strutture