Pittura romanica a Verona

Data inizio
1 novembre 2007
Durata (mesi) 
12
Responsabili (o referenti locali)
Franco Tiziana
Parole chiave
pittura, Verona, Medioevo

Progetto ex 60: il progetto prosegue un'attività di ricerca avviata dal 2005 sulle testimonianze pittoriche del territorio veronese risalenti al periodo medievale. La ricerca ha come polo d'interesse i cicli pittorici del sacello di San Michele presso la chiesa dei Santi Nazaro e Celso Partendo, tra gli altri, dagli studi sulla pittura veronese di Wart Arslan (1943) e di Sergio Bettini (1964-1965) e dai contributi più recenti di Fabrizio Pietropoli e Francesca Flores D’Arcais (2004), si intende, in particolare, proseguire lo studio del sacello di San Michele, presso la chiesa di San Nazaro e Celso a Verona, e dei due cicli pittorici che sono stati strappati in tempi diversi dalle sue pareti (1885; 1962), potendo meglio valutarli grazie alle indagini archivistiche già compiute e ai rilievi del sito da poco eseguiti per iniziativa della scrivente con il contributo della Fondazione Cariverona. Il prosieguo del progetto di ricerca prevede, anche con il supporto dei fondi ex 60, una ricostruzione virtuale del sacello con le sue pitture, per ricomporre la perduta unitarietà dei due cicli, oggi in condizioni di estrema frammentarietà.

Partecipanti al progetto

Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
"Ogni parete si vede pitturata". Storia e sfortuna del sacello di San Michele presso la chiesa dei Santi Nazaro e Celso a Verona T. FRANCO 2008

Attività

Strutture