L’archivio dell’ospedale psichiatrico San Giacomo alla Tomba di Verona: un patrimonio da scoprire

Data inizio
1 luglio 2017
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Culture e Civiltà
Responsabili (o referenti locali)
Garbellotti Marina

Nell’ultimo decennio le indagini sugli istituti un tempo destinati a ricoverare/rinchiudere persone considerate folli hanno ripreso vigore. In particolare è emersa l’esigenza di tutelare e rendere consultabile il patrimonio prodotto da questi enti, premessa indispensabile per poterne indagare l’evoluzione, la funzione, il grado di medicalizzazione, le relazioni con la città, il profilo dei ricoverati, nonché il significato culturale e sociale delle malattie marginalizzanti/marginalizzate, legate ai concetti di inclusione e di esclusione. In questa cornice acquista particolare rilievo lo studio dell’ospedale psichiatrico di San Giacomo alla Tomba di Verona. L’ex manicomio ha prodotto un ricco patrimonio archivistico, costituito da 1013 bb. (1880-1980), pressoché inesplorato e accessibile con difficoltà perché privo di un inventario. Il progetto intende indagare la storia di questo importante ente assistenziale e catalogare l’archivio dell’ex manicomio, per renderlo fruibile alla cittadinanza e alla comunità scientifica.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Marina Garbellotti
Professore associato

Collaboratori esterni

Silvano Montaldo
Università di Torino
Renato Fianco
Università degli studi di Verona

Attività

Strutture