ShaBo. La formazione dei confini nell’area del Mediterraneo orientale nel I millennio a. C. Fattori etnici e geografici

Data inizio
15 settembre 2019
Durata (mesi) 
30
Dipartimenti
Culture e Civiltà
Responsabili (o referenti locali)
Prandi Luisa
Parole chiave
Europa, Asia, confine, Greci

Il progetto vuole analizzare la fase del formarsi dell’identità greca a contatto con l’oriente asiatico nel I millennio a. C., attraverso lo studio approfondito delle dinamiche di interazione tra mondo siro-mesopotamico, levantino ed egeo, tenendo come riferimento il fronte costiero egeo e mediterraneo che attualmente va dal Bosforo lungo la Turchia, la Siria e il Libano. Si tratta di aree ricche di interesse, in cui nuove scoperte impongono una complessiva riconsiderazione dei dati, anche nel quadro di un rinnovamento metodologico che abbandoni una prospettiva univoca, strettamente greca o vicino-orientale, per approdare ad un reale confronto della documentazione nel suo complesso. L’obiettivo è quello di giungere a identificare tempi, luoghi e ragioni della formazione di punti di confine e di separazione fra Europa e Asia ma anche a testare la loro funzionalità di spazi di divisione e/o comunicazione e la validità come modelli interpretativi nella realtà storica specifica dei rapporti interculturali.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Fabrizio Gaetano
Assegnista
Simonetta Ponchia
Professore associato
Luisa Prandi
Professore ordinario
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Storia e civiltà del mondo antico
Ancient history

Attività

Strutture