L’Università apre le sue aule alla cittadinanza: tre incontri per presentare importanti novità storico-artistiche

  from 5/2/19 to 5/14/19.
Nell’ambito del corso di Storia dell’Arte Moderna tenuto dal prof. Enrico Dal Pozzolo, nel mese di maggio si terranno tre incontri aperti al pubblico, alle 10.10 nell’aula 1.1 del Polo Zanotto.
 
Giovedì 2 maggio: 
Cassoni. Pittura profana del Rinascimento a Verona, con Mattia Vinco
Sarà presentata una recentissima e importante pubblicazione dedicata ai Cassoni dipinti veronesi del Rinascimento. Autore è un giovane ricercatore veronese, Mattia Vinco, laureatosi a Verona nel 2001, specializzatosi ad Udine nel 2005, addottoratosi a Padova nel 2012 e di recente Andrew W. Mellon fellow presso il Department of European Paintings del Metropolitan Museum di New York. Si tratta di una ricerca attesa da molti decenni, che getta nuove luci sulla cultura umanistica veronese tra ‘400 e ‘500. L’autore dialogherà con i prof. Giorgio Fossaluzza e Alessandra Zamperini, del Dipartimento Culture e Civiltà dell’Università di Verona.  
 
Mercoledì 8 maggio
Giorgione: una clamorosa scoperta, da un altro punto di vista, con Massimiliano Bassetti
Sarà affrontato un tema di spinosa attualità: la scoperta a Sydney di un disegno attribuito a Giorgione e di un’iscrizione relativa alla sua morte, da parte di un gruppo di studiosi australiani, da poco pubblicata su una delle più autorevoli riviste di storia dell’arte al mondo: il Burlington Magazine. É una scoperta eccezionale o c’è da dubitare? A discuterne, da un punto di vista alternativo rispetto alla posizione ufficiale, Enrico Maria Dal Pozzolo e Massimiliano Bassetti, professore di Paleografia all’Università di Verona. L’incontro è introdotto dal prof. Arnaldo Soldani, direttore del Dipartimento Culture e Civiltà dell’Università di Verona. 
 
Martedì 14 maggio
Come si scopre un Mantegna, con Giovanni Valagussa
Sarà illustrato uno dei più clamorosi recuperi di capolavori del Rinascimento italiano avvenuto nei depositi dell’Accademia Carrara di Bergamo. Ne parlerà il responsabile della scoperta, il prof. Giovanni Valagussa, che spiegherà come è riuscito a provare l’autografia del dipinto, che di recente è stato presentato anche alla mostra su Mantegna e Bellini svoltasi alla National Gallery di Londra. Con lui la dr.ssa Paola Artoni, del Laboratorio Laniac del Dipartimento Culture e Civiltà, che ha svolto le preliminari indagini diagnostiche non invasive sul dipinto. L’incontro viene introdotto dalla dr.ssa Francesca Rossi, Direttore dei Musei Civici di Verona.


Organisation

Department facilities