Sociologia del libro (s) (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01426
Docenti
Domenico Secondulfo, Emmanuele Morandi
Coordinatore
Domenico Secondulfo
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1 semestre dal 2-ott-2006 al 20-dic-2006.

Orario lezioni

1 semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 14.00 - 15.40 lezione Aula 1.5  
giovedì 14.00 - 15.40 lezione Aula 1.4  

Obiettivi formativi

La sociologia del libro si propone di analizzare la relazione tra rappresentazioni collettive e cultura scritta. Chiaramente questa relazione è all’origine dei progressi che generano il sistema culturale della società.

Programma

Prerequisiti: almeno un corso di studi in discipline sociologiche

Contenuti del corso: Inizialmente verrà analizzato il concetto di mutamento sociale nelle sue linee teoriche, in modo da poter affrontare quel mutamento che continuamente una società genera attraverso la scrittura e quindi il libro. Sarà dunque importante cogliere la scrittura come un particolare processo di differenziazione sociale con caratteristiche profondamente diverse dalla cultura che si radica nell’interazione verbale. Si cercherà dunque di riportare tale differenza, quella tra scrittura e voce, all’interno delle categorie sociologiche di struttura interiore e struttura sociale che sono l’origine duale dell’azione sociale (che verrà analizzata attraverso il contributo della sociologa inglese Margaret
Archer). In questa prospettiva il libro è interpretabile come incarnazione sociale della struttura interiore degli attori.
E’ inoltre previsto un seminario della prof. Elisa Zoppei sui temi e le tecniche della socializzazione alla lettura

Testi di riferimento:
1) Archer M., La conversazione interiore. Come nasce l’agire sociale, Edizioni Erickson, Trento 2006.
2) Goody J., La logica della scrittura e l’organizzazione della società, Einaudi, Torino 1988.
3) Derridà J., La scrittura e la differenza, Einaudi, Torino 1990 (solo il capi I: Forza e significazione e il cap. VI: Freud e la scena della scrittura, pp. 3-38 e 254-297).

Metodi didattici: lezioni frontali ed esercitazioni

Modalità d'esame

esame orale oppure scritto (con test a domande aperte)