Pittura e scultura del medioevo veronese

Data inizio
1 novembre 2006
Durata (mesi) 
12
Responsabili (o referenti locali)
Franco Tiziana
Parole chiave
pittura, scultura, Medioevo, Verona

Progetto ex 60:prevede una ricognizione sistematica delle testimonianze pittoriche e scultoree medievali d’ambito veronese, accompagnata da una accurata documentazione fotografica; i materiali già raccolti consentono tuttavia di avviare anche una seconda fase di ricerca, affrontando lo studio monografico di alcuni monumenti, per restituirne il più possibile l’assetto architettonico e decorativo originario o la dotazione di arredi attraverso l’analisi filologica delle opere superstiti e l’esame delle fonti storiche. Due saranno i temi privilegiati: da un lato, il complesso della cattedrale, con particolare attenzione alla chiesa di Sant’Elena e al cosiddetto atrio di Santa Maria Matricolare; dall’altro le testimonianze pittoriche tardo medievali relative a residenze signorili o religiose fuori dal contesto urbano, come quelle conservate presso il palazzo vescovile Santa Maria di Nazareth o provenienti da una casa di Ceredello di Caprino che, secondo la tradizione, era proprietà del Capitolo della Cattedrale di Verona. In entrambi i casi è di grande importanza la collaborazione scientifica con i colleghi di Storia Medievale e di Storia della Chiesa Medievale.

Partecipanti al progetto

Fabio Coden
Professore associato
Tiziana Franco
Professore ordinario
Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
Il portico detto Santa Maria Matricolare presso il complesso episcopale di Verona F. CODEN 2007
Scultura ad incrostazione di mastice: confronti fra la tecnica orientale e quella occidentale F. CODEN 2007
Sepolcri di antenati illustri nel Medioevo veronese T. FRANCO 2006

Attività

Strutture