Centri di ricerca

Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Fantastico nelle Arti dello Spettacolo (LIMEN)
LIMEN si propone di indagare le strategie e le forme specifiche che il modo fantastico assume all’interno delle arti dello spettacolo, sia in riferimento alle performing arts (teatro, danza, opera lirica) nei secoli XIX-XXI, che ai linguaggi audiovisivi (cinema, televisione, videoarte), nonché a più recenti forme espressive di carattere intermediale.
Centro di ricerca Rossana Bossaglia
Il Centro di Ricerca, diretto dal prof. Valerio Terraroli, si dedica allo studio della storia del gusto, delle arti decorative, delle arti e dell'architettura tra XVIII e XX secolo.
Centro di ricerca Skenè Ricerche interdisciplinari sul teatro
Il centro di ricerca Skenè si occupa, in particolare, dei rapporti fra il teatro antico e il teatro inglese del Rinascimento. A questo scopo:
  • promuove, sostiene e coordina studi e ricerche interdisciplinari e comparate sul teatro, dall’antichità ai giorni nostri, con particolare attenzione alle trasmigrazioni di temi, storie, theatergrams, generi e stili e nel quadro degli studi sulla ricezione, sulla performance, sulla traduzione, oltre che, tra gli altri, degli studi culturali;
  • favorisce la raccolta di documentazione su questi temi, anche costituendo banche-dati digitali open access;
  • sviluppa il ricorso alle digital humanities nello studio dei testi drammatici e delle loro performances;
  • promuove e organizza, anche in collaborazione con altri enti, convegni, seminari scientifici, tavole rotonde e altre eventuali iniziative di studio e divulgazione
Centro di ricerca sulla Tradizione letteraria italiana
Il Centro ha come principali finalità quelle di:
  • proporsi come luogo di indagine sui testi della tradizione letteraria italiana
  • favorire lo studio della testualità come peculiare strumento di ricerca filologica ed ermeneutica
  • organizzare convegni e seminari tenuti dai docenti del Dipartimento, da studiosi invitati, da laureandi, dottorandi, assegnisti di ricerca che svolgano la loro attività in ambito italianistico
  • favorire la pubblicazione di volumi collettanei o monografici
  • mantenere rapporti costanti con le scuole superiori, per i cui docenti organizza attività di formazione in itinere
  • impegnarsi nello studio del materiale conservato negli archivi di scrittori veronesi degli ultimi secoli (Maffei, Pompei, Pindemonte, Salgari, Aleardi, Barbarani, Fiumi, ecc.)
  • mantenere rapporti costanti con istituzioni culturali veronesi, quali la Biblioteca Capitolare, la Biblioteca Civica, l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere, la Società Letteraria, il Centro Studi Lionello Fiumi
  • mantenere e sviluppare rapporti costanti con gli Atenei circonvicini e con le principali istituzioni culturali in area veneta, anche al fine di svolgere attività di promozione e coordinamento di attività scientifica (convegni di studi, collaborazione nella partecipazione a bandi competitivi) nell'ambito dell'italianistica
C.R.E.S. - Centro di ricerca sugli Epistolari del Settecento
Il C.R.E.S. promuove lo studio e la pubblicazione dei testi epistolari del Settecento. Particolare attenzione viene tuttavia posta anche ai modi, alle forme, alle tematiche, alla lingua, agli autori dei documenti epistolari di epoca moderna. Il Centro si propone come punto di riferimento per gli studiosi a vario titolo impegnati negli studi afferenti al settore. A tal fine si prefigge la raccolta e la diffusione di tutte le informazioni che possano risultare utili ai ricercatori (ricerche in corso, progetti di ricerca, nuove pubblicazioni, convegni ecc.).

Organizzazione

Strutture del dipartimento