Le iniziative dell'università di Verona in occasione di ArtVerona: talk sulla videoarte e visita guidata alla mostra Contemporanee/Contemporanei

Le iniziative dell'università di Verona in occasione di ArtVerona: talk sulla videoarte e visita guidata alla mostra Contemporanee/Contemporanei
  Saturday, October 15, 2022
In occasione della fiera d'arte contemporanea ArtVerona, il nostro ateneo propone due iniziative

Sabato 15 ottobre 2022 al Polo Santa Marta, via Cantarane 24

11.00-13.00 - aula SMT01 
La video arte (non) fa accademia. Tavola rotonda

11.00-12.30
Visita guidata alla mostra
Contemporanee/Contemporanei, a cura di Urbs Picta.
Su prenotazione a questo link

La video arte (non) fa accademia

Tavola rotonda sull'archiviazione, lo studio e la digitalizzazione della videoarte all'interno delle istituzioni accademiche e scientifiche italiane.

A cura di Luca Bochicchio.

L'iniziativa, promossa dal Dipartimento Culture e Civiltà, da Contemporanea e ArtVerona 2022, fa parte di CAMERA Collezioni video, a cura di Jessica Bianchera e Marta Ferretti, in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Verona, Careof, LOOP Barcelona, ​​Università degli Studi di Verona e Urbs Picta.

Collezionare video, e collezionare in generale, può assumere un significato molteplice, in grado di definire un ampio e articolato campo di modalità, realtà, individualità e collettivismi, sia di carattere privato che pubblico. In un loop di tre giorni e secondo un palinsesto curato, CAMERA Collezioni video presenta una campionatura asistematica di opere provenienti da collezioni video italiane e internazionali. 

All'interno degli spazi della fiera, nella sua prima edizione, CAMERA Collezioni video intende lanciare uno spunto di riflessione sull'ampio e complesso ambito del collezionismo video tra acquisizioni private e corporate, sostegno alla produzione, premi e altre forme di mecenatismo, con focus giornalieri che approfondiscono il lavoro di tre collezioni invitate a presentare e presentarsi con una selezione di lavori emblematici. 

Collaborano al progetto anche l'Università di Verona, con un panel a cura di Luca Bochicchio che si terrà negli spazi dell'Ex Provianda Austriaca di Santa Marta, per conto del Dipartimento Culture e Civiltà e della Commissione Contemporanea, e l'Accademia di Belle Arti di Verona con un panel a cura di Vittoria Broggini.

Il dibattito e le collaborazioni sono tese ad approfondire la ricerca e sperimentare modalità di produzione, acquisizione, conservazione ed esposizione del video d'artista insieme a istituzioni, critici, curatori, artisti e operatori del settore.

CAMERA Collezioni video intercetta e conclude, inoltre, il programma di appuntamenti ideato da Careof per celebrare i 35 anni di attività dell'associazione incentrato sull'Archivio Video e le progettualità ad esso connesse.

Programma

Valerio Terraroli Apertura dei lavori

Francesca Gallo La videoarte al MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea della Sapienza, tra storia e attualità

Andreina Di Brino Ondavideo. L'archivio, il percorso di ricerca, l'Università di Pisa

Leone Lecci La videoarte nelle raccolte dell'Archivio d'Arte Contemporanea (AdAC) dell'Università di Genova

Lisa Parolo La collezione video di Cardazzo a Venezia. Digitalizzazione, archiviazione e accesso

Biografie

Luca Bochicchio è docente di Storia dell'arte contemporanea e assegnista post-doc all'Università di Verona, dove collabora con il Centro di Ricerca “Rossana Bossaglia” e la commissione Contemporanea. È direttore scientifico del MuDA Casa Museo Jorn di Albissola Marina e del Museo della Ceramica di Savona. Ha dedicato ricerche, confluite in saggi e mostre, sul futurismo, i rapporti internazionali tra le avanguardie del secondo dopoguerra, la ceramica e la scultura contemporanea, l'animale e l'arte post-umana.

Andreina Di Brino si occupa di estetiche dell'immagine multimediale, con particolare riferimento alle relazioni tra media tradizionali e media elettronici (analogici e digitali) e alle problematiche di archiviazione, conservazione e valorizzazione - temi per cui ha ottenuto borse di studio e contratti di ricerca ea cui ha dedicato varie pubblicazioni. Collabora con l'associazione Ondavideo dal 1998 e all'Università di Pisa è docente di Analisi dell'immagine e di Arte, Media ed educazione all'immagine.

Francesca Gallo insegna Storia dell'arte contemporanea alla Sapienza Università di Roma. Ha dedicato diversi contributi a Jean-François Lyotard e alla memorabile mostra Les Immatériaux (Centre Pompidou 1985). Ha curato (con Silvia Bordini) All'alba dell'arte digitale. Il Festival Arte Elettronica di Camerino (Mimesis 2018) e ha pubblicato diversi contributi sul video d'artista in Italia.

Leo Lecci insegna Storia dell'arte contemporanea all'Università di Genova. Nel 2019-2021 è stato visiting professor presso la Beijing University of Chemical Technology, dove ha tenuto l'insegnamento di Storia dell'Architettura Contemporanea nell'ambito del corso di laurea in Disegno Industriale. È responsabile scientifico dell'Archivio d'Arte Contemporanea (AdAC) dell'Università di Genova e membro del comitato editoriale della rivista “Kaypunku” dell'Università di Lima. Autore di numerosi testi critici relativi all'arte del XIX e XX secolo, ha partecipato a convegni in Italia e all'estero e all'organizzazione di diverse mostre a carattere nazionale in spazi pubblici e privati.

Lisa Parolo è attualmente AU di ArchiveOn Srl e in questo ruolo fornisce consulenza per società di produzione cinematografica e televisiva, nonché per archivi pubblici e privati ​​in merito alla gestione legale, amministrativa e pratica delle risorse culturali analogiche e digitali. Ha preso parte a diversi progetti inerenti la conservazione e archiviazione della videoarte analogica e digitale e allo sviluppo di software gestionali dedicati alla gestione del patrimonio culturale digitale. Ha inoltre scritto diversi saggi e curato diversi volumi sulla storia della videoarte negli anni Settanta e sulle sue problematiche conservative.

Valerio Terraroli è Professore ordinario all'Università di Verona, dove tiene gli insegnamenti di Storia della critica d'arte e Storia della letteratura artistica. Tra i suoi campi di ricerca: la storia delle arti decorative della prima metà del Novecento, la storia delle fonti critiche relative al variare del gusto e degli stili e al rapporto tra arti decorative e arti figurative, la storia del collezionismo di arti decorative nel primo Novecento e la sua musealizzazione. Dirige dal 2014 il Centro di ricerca Rossana Bossaglia per le arti decorative, la grafica e le arti dell'età moderna e contemporanea, aperto presso il Dipartimento Culture e Civiltà. Dal 2018 dirige i Laboratori Integrati del Dipartimento.

 

L'opera raffigurata nello slider è "La tenda verde" di ideadestroyingmuros gruppo artistico di creazione comunitaria, allestita al Polo Santa Marta.

L'opera raffigurata nella locandina è di Eleonora Chiesa, Carillon, frame video da performance. Courtesy l'artista e AdAC Università di Genova

 

Attachments

  • pdf   Locandina   (pdf, it, 3339 KB, 11/10/22)

Organisation

Department facilities