Matteo Gallo vince la prestigiosa borsa post-doc del Musée du Quai Branly

Matteo Gallo, dottorando di Antropologia del dipartimento Culture e Civiltà che ha svolto ricerche sul campo in Nuova Caledonia, è risultato vincitore di una delle cinque borse di studio post-doc offerte dal Musée du Quai Branly (MQB) di Parigi per un progetto di ricerca dal titolo “Le Kanéka de Nouvelle-Calédonie: circulation de connaissances et réveil de consciences”.

Le borse di studio, rivolte all’area antropologica, storica e archeologica, hanno ricevuto candidature da tutto il mondo e prevedono una durata annuale con inizio nel mese di settembre: una prima parte del periodo di ricerca sarà svolta presso il Musée du Quai Branly, mentre la parte successiva si svolgerà con ricerche sul campo.

Matteo Gallo ha frequentato il corso di dottorato in “Scienze archeologiche, storico-artistiche e storiche” dell’ateneo e ha lavorato sotto la supervisione di Anna Maria Paini, docente di Discipline demoetnoantropologiche del dipartimento Culture e Civiltà.

La sua tesi di dottorato, dal titolo "Saperi vivi in foresta. Connessioni e pratiche culturali giovanili tra i Kanak della valle di Wëté Nuova Caledonia" sarà discussa l’11 settembre 2020 ed è il frutto di una lunga ricerca sul campo tra la popolazione indigena kanak del nord dell'isola principale (Grande Terre) dell'arcipelago caledone.


Organizzazione

Strutture del dipartimento