Topography of Ancient Italy (p) (2004/2005)

Course not running

Course code
4S01216
Name of lecturer
Patrizia Basso
Number of ECTS credits allocated
3
Other available courses
Language of instruction
Italian
Location
VERONA
Period
2nd Semester dal Feb 21, 2005 al Jun 4, 2005.

Lesson timetable

Learning outcomes

conoscenza dell’assetto territoriale della Venetia in età antica e dei metodi per la sua ricostruzione (particolare attenzione verrà data all’età romana, ma in una prospettiva storico-diacronica che ne consideri gli antecedenti, gli esiti e l’eredità nel mondo attuale).

Syllabus

l’ambiente naturale e antropico della Venetia romana attraverso le fonti letterarie, epigrafiche, archeologiche; la romanizzazione; le strade romane; gli agri centuriati e l’insediamento rurale; l’organizzazione topografica e monumentale dei principali centri urbani, con particolare attenzione a Verona.
Testi di riferimento: appunti delle lezioni, integrati da alcuni approfondimenti critici segnalati durante il corso (in particolare: L. Bosio, Le strade romane della Venetia e dell’Histria, Padova, 1991 (esemplificazioni di strade da concordare); Misurare la terra: centuriazioni e coloni nel mondo romano. Il caso veneto, Modena, Edizioni Panini, 1984 (saggi e schede da concordare); J. Bonetto, La via Postumia e gli agri centuriati della X regio: rapporti topografici e funzionali, in Tesori della Postumia. Archeologia e storia intorno a una grande strada romana alle radici dell’Europa, a cura di G. Sena Chiesa e M.P. Lavizzari Pedrazzini, Milano, Electa, 1998, pp. 251-255; M. S. Busana, Architetture rurali nella Venetia romana, Roma, L’Erma di Bretschneider, 2002 (in particolare pp. 63-243); G. Rosada, Aggregazioni insediative e strutture urbane, in Storia di Venezia, I, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, 1992, pp. 209-268; G. Cavalieri Manasse, Verona (I sec. a.C.- I sec. d. C.), in Tesori della Postumia. Archeologia e storia intorno a una grande strada romana alle radici dell’Europa, a cura di G. Sena Chiesa e M.P. Lavizzari Pedrazzini, Milano, Electa, 1998, pp. 444-453; Archeologia a Verona, a cura di M. Bolla, Milano, Electa, 2000).
Metodi didattici: lezioni frontali. Faranno parte integrante del corso visite guidate ed escursioni concordate all’avvio del corso stesso.
Prerequisiti: frequenza del modulo introduttivo.
Per informazioni relative al corso e al programma d’esame, gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare personalmente la titolare dell’insegnamento in orario di ricevimento.

Assessment methods and criteria

colloquio orale.