Letteratura latina a (s,2) (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01478
Docente
Alberto Cavarzere
crediti
3
Settore disciplinare
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
1° sem dal 3-ott-2005 al 22-dic-2005.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

si propone di sviluppare adeguatamente le capacità di traduzione, di analisi grammaticale, stilistica, storico-letteraria di testi rappresentativi dei generi letterari più importanti della letteratura latina; inoltre di fare acquisire le più moderne metodologie di indagine sui testi antichi.

Programma

Prerequisiti: conoscenze progredite della lingua latina.

Contenuto del corso: Altri aspetti dell’epistolario di Cicerone: la corrispondenza con Varrone (fam. IX 1-8).

Testi di riferimento:
a. M. Tullius Cicero. Epistulae ad familiares. Edidit D.R. Shackleton Bailey, Stutgardiae, Teubner, 1988 (di altri testi latini sarà fornita fotocopia durante il corso). E. Narducci, Introduzione a Cicerone, Roma-Bari 20052. P. Cugusi, L’epistolografia. Modelli e tipologie di comunicazione, in G. Cavallo-P. Fedeli-A. Giardina, Lo spazio letterario di Roma antica, vol. II, Roma, Salerno Ed., ed. brossura 1998, pp. 379-419.
b. J. Kenney, Lettori e critici, in La letteratura latina della Cambridge University, trad it. Milano, Mondadori (Meridiani), 1991, vol. I, pp. 5-51.
c. Virgilio, L’utopia e la storia. Il libro XII dell’Eneide e antologia delle opere, Torino, Loescher 1997, pp. 101-188.

Metodi didattici: lezioni frontali, esercitazioni di analisi prosodica e metrica.

Modalità d'esame

colloquio orale condotto in parte direttamente sui testi latini.