Storia della tradizione classica (i) (2006/2007)

Corso disattivato

Orario lezioni

1 semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 11.50 - 13.30 lezione Studio Studio Prof. Giuseppe Fornari dal 13-ott-2006  al 7-nov-2006
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Studio Studio Prof. Giuseppe Fornari dal 13-ott-2006  al 7-nov-2006

Obiettivi formativi

il corso si propone di avviare alla conoscenza e alla comprensione dei rapporti forti e ineludibili fra antichità classica e modernità.

Programma

Prerequisiti: una minima conoscenza del mondo classico. Auspicabile la conoscenza, se non del greco, almeno del latino.

Contenuto del corso: La mistica della montagna nella letteratura Euripide, Baccanti, a cura di G. Guidorizzi (Marsilio editori); Orazio, Carmina, 1,9 (in fotocopia); Francesco Petrarca, L'ascesa del monte Ventoso -Lettere familiari IV- (in fotocopia); Edmondo de Amicis, Nel regno del Cervino. Gli scritti del Giomein (Vivalda editori); Thomas Mann, La montagna incantata (edizioni Corbaccio); Adalbert Stifter, Cristallo di rocca (Adelphi o Marsilio editori); Marlen Haushofer, La parete (edizioni e/o); Sebastiano Vassalli, Marco e Mattio (Einaudi). Pagine scelte da Dino Buzzati.

Testi di riferimento:
(A) Appunti dalle lezioni.
(B) Dispense (contenenti: una traduzione italiana delle Baccanti, a cura di Valeria Turra; testi e saggi critici non altrimenti disponibili).
(C) Testi: Pseudo-Longino, Del sublime, a cura di F. Donadi (BUR); Jan Kott, Divorare gli dei (Bruno Mondadori); Matteo Galli, La catabasi del buonannulla: saggio sullo Zauberberg di Th. Mann (Campanotto)(parti scelte); Giuseppe Osti, Attraverso la regione trentino-tirolese nel Quattrocento (editore Nicolodi).
Letture per i non frequentanti : Jean-Paul Sartre, Tintoretto, o il sequestrato di Venezia (Marinotto edizioni); Derek Walcott, Il levriero di Tiepolo (Adelphi).

Metodi didattici: lezioni frontali.

Modalità d'esame

Colloquio orale