Storia della chiesa medievale (s) (2007/2008)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01506
Docente
Giuseppina Gasparini
crediti
3
Settore disciplinare
M-STO/07 - STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestre dal 18-feb-2008 al 31-mag-2008.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Attraverso l’esame di un periodo storico definito nei suoi limiti temporali, si intende fornire agli studenti un primo approccio alla strumentazione necessaria per la ricerca e aiutarlo nell’acquisizione di uno spirito critico in grado di individuare la problematica storica. All’uopo si sceglie un tema che è stato esplorato anche per il medioevo veronese, e ci si propone di ripercorrere insieme con gli studenti qualche traccia di ricerca, al fine di farne concretamente esperire metodi e contenuti.

Programma

Prerequisiti: conoscenza basilare della storia medievale e della prima età moderna.

Contenuto del corso: La religione `contadina’ tra XIV e XVI secolo: temi e problemi.

Testi di riferimento:
Oltre a un manuale di storia medioevale, che deve essere tenuto presente come testo di base, alcuni saggi esemplificativi, sull’uso dei quali si daranno gli opportuni chiarimenti durante il corso. Alcune indicazioni bibliografiche:
Una buona introduzione al tema può essere data dall’antologia Medioevo rurale. Sulle tracce della civiltà contadina, a cura di V. Fumagalli e G. Rossetti, Bologma, Il Mulino, 1980.
Più specifici:
La religione nelle campagne, Verona, Cierre, 2007 (= “Quaderni di storia religiosa”, XIV);
G. De Sandre Gasparini, Confraternite e campagna nell’Italia settentrionale del basso medioevo. Ricerche sul territorio veneto, in corso di inserimento in “Reti medievali”.

Dati gli obiettivi del corso espressi sopra, l’analisi delle fonti adatte sarà il perno del corso. I testi e le indicazioni sulla bibliografia saranno forniti durante le lezioni.

Metodi didattici: lezioni frontali e seminari

Modalità d'esame

esame orale; se lo studente lo desidera può essere affiancato da una prova scritta.