Sociologia del lavoro (i) (2008/2009)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01390
Docente
Emmanuele Morandi
crediti
3
Settore disciplinare
SPS/09 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Secondo semestre dal 23-feb-2009 al 30-mag-2009.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

La sociologia del lavoro va inserita, come ogni altro importante settore degli studi sociologici, all’interno di una robusta acquisizione dello specifico “sguardo” con cui la sociologia affronta i propri temi e problemi (che nel caso della sociologia del lavoro non è quello dell’economia, né quello della psicologia o dell’antropologia economica). Il corso insisterà dunque sui concetti generali che consentono di comprendere sociologicamente i temi del lavoro. È attraverso questa specificità che la sociologia del lavoro “classica” si è trasformata profondamente e definitivamente in sociologia dei consumi. La sociologia dei consumi infatti più che essere un settore del lavoro ne è il senso oggi sociologicamente dominante, anche e soprattutto in relazione alla nascita e allo sviluppo della post-modernità.

Programma

Contenuti del corso: Verrà inizialmente analizzato il concetto di lavoro attraverso i classici della sociologia e come tale riflessione si sia evoluta in direzione non tanto della produzione ma del consumo (Durkheim, Marx e Arendt). Si analizzerà poi il fondamentale concetto di cultura materiale nella sua accezione sociologica. Si cercherà poi di affrontare un movimento di pensiero, affermatosi da pochissimi anni (dal 2002), che va sotto il nome di “Decrescita” che cerca di mettere in questione sia sul piano sociale sia su quello economico il concetto di sviluppo. Il manifesto di tale movimento è sintetizzato da queste poche parole: “Ciascuno di noi è ricco in proporzione al numero delle cose di cui può fare a meno”.

Testi di riferimento: Gilli G.A., Manuale di sociologia, Bruno Mondadori, Milano 2000 (una parte del manuale sarà utilizzata per il corso di Sociologia dei Processi Culturali); Morandi E., Il ritorno dell’azione sociale: Hannah Arendt e l’azione sociale come antropofania, in Id., L’attuarsi della società. Saggi sull’azione sociale e il realismo sociologico, Angeli, Milano 2002, pp. 124-184; Secondulfo D., Ditelo coi fiori. Strutture del consumo e comunicazione sociale, Angeli, Milano 1995; Illich I., Disoccupazione creativa, Boroli Editore, Milano 2005.

Metodi didattici: lezioni frontali ed esercitazioni

Modalità d'esame

esame scritto attraverso test a domande aperte