Cartografia per la storia (m) (2008/2009)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S02244
Docente
Sandra Vantini
crediti
6
Settore disciplinare
M-GGR/01 - GEOGRAFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Primo semestre dal 29-set-2008 al 17-gen-2009.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire conoscenze sull’evoluzione storica della cartografia e sulle modalità di
utilizzo del documento cartografico come fonte per l’analisi storico-paesistica ma anche testimonianza di pratiche politiche, economiche e culturali, alle quali anche gli studi storici tendono sempre più a restituire la dimensione spaziale

Programma

Prerequisiti: conoscenze di base della geografia fisica ed umana e della storia moderna.

Contenuto del corso: Il modulo intende presentare l’approccio alla lettura e all’interpretazione di documenti cartografici a scala geografica e topografica, a stampa e manoscritti, esemplificativi in particolare del progredire delle scoperte geografiche e della definizione di divisioni territoriali (politiche e amministrative), ma anche di relazioni commerciali. Sarà esaminata oltre alla cartografia divulgativa quella amministrativa, veneziana in particolare, che costituisce spesso la “visualizzazione” di disposizioni, atti e processi.

Testi di riferimento: BUISSERET D., I mondi nuovi. La cartografia nell’Europa moderna, Milano, S. Bonnard, 2004.
VALERIO V. (a cura di), Cartografi veneti, mappe uomini e istituzioni per l’immagine e il governo del territorio, Padova, Editoriale Programma, 2007.
JACOB Ch., L’empire des cartes. Approche théorique de la cartographie à travers l’histoire, Paris, 1992.
Altri materiali potranno essere indicati o forniti a lezione.

Metodi didattici: lezioni frontali, visite ad archivi e a conservatorie. Poiché le lezioni non possono prescindere dalla proiezione di immagini è caldamente consigliata la frequenza.

Modalità d'esame

per i frequentanti verifiche scritte in itinere, elaborati dell’attività seminariale e breve colloquio finale.
La valutazione si baserà su un colloquio orale.