Estetica [Sede VR] (2017/2018)

Codice insegnamento
4S00868
Docente
Markus Georg Ophaelders
Coordinatore
Markus Georg Ophaelders
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/04 - ESTETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A, Sem. 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di fornire i fondamenti concettuali, metodologici e culturali per analizzare ed interpretare le problematiche estetiche in senso stretto (percezione sensibile e conoscenza) e le opere d'arte in senso più ampio. L'insegnamento mira a far comprendere le logiche e le strutture concettuali, sviluppando la capacità di usare un linguaggio preciso e adeguato; inoltre è teso a far acquisire allo studente le competenze per confrontarsi con la percezione sensibile e con il mondo artistico in modo da poter formare autonomamente un giudizio critico e poterlo esprimere in un linguaggio adeguato.

Programma

PRIMA LEZIONE: 26.9.2017, ORE 15.40, AULA: 1.3

«Cos’è la bellezza? Chiedilo ad un cieco»
Corpo, immagine e pensiero logico nella riflessione estetica occidentale e nella Plastica di Herder

1. La prima parte del corso presenta una riflessione sui diversi rapporti tra arte e conoscenza filosofica (mimesis e razionalità) focalizzando su alcuni concetti e metodi fondamentali (Platone, Aristotele, Cartesio, razionalismo, empirismo, Baumgarten).
2. Verranno poi presi in esame concetti fondamentali anche dell’estetica contemporanea a Herder quali il sublime e il genio così come sono stati definiti da Kant e messi all’opera da Goethe.
3. La seconda parte si occupa della Plastica di Herder, pietra miliare della teoria e della storia dell’arte, che viene analizzata a partire dalle principali categorie della riflessione tradizionale sull’arte figurativa. In secondo luogo, alcuni motivi principali delle riflessioni herderiane vengono indagati al fine di individuare momenti di riflessione vitali per la costruzione di una estetica moderna che sappia dare, almeno in parte, risposte alle questioni che caratterizzano sia il fare arte sia la riflessione intorno a tale pratica.
4. A conclusione del corso, l’analisi di Guernica di Picasso costituisce il terreno di discussione su cui mettere alla prova i concetti, le metodologie e le conoscenze filosofici ed estetici precedentemente elaborati.

Testi di riferimento:

- Markus Ophälders, Filosofia arte estetica, Mimesis, Milano 2008.

- Johann Gottfried Herder, Plastica, Aesthetica, Palermo 2010.

- Markus Ophälders, Max Raphael legge Guernica di Picasso, in: Id., Labirinti, Mimesis, Milano 2008, pp. 23-43.


MODALITA' DIDATTICHE

Le modalità didattiche adottate non sono distinte tra studenti frequentanti e non-frequentanti. Esse consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione dei concetti e delle strutture di pensiero e riflessione fondamentali e dei rispettivi strumenti applicativi utili ad implementare le nozioni teoretiche nella direzione di una autonomia di giudizio critico.
Durante tutto l'anno accademico, inoltre, il docente tiene un regolare Ricevimento individuale negli orari indicati sulla sua pagina (senza necessità di fissare uno specifico appuntamento). Si raccomanda, tuttavia, di consultare gli avvisi per essere informati di eventuali cambiamenti. Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle lezioni con le date e gli argomenti trattati durante le lezioni. Vengono inoltre fornite le informazioni sugli orari e le aule.
Il contenuto dei libri e delle lezioni è aderente al programma.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Markus Ophaelders Filosofia arte estetica Mimesis 2008 9788884837585
Markus Ophälders Labirinti Mimesis 2008 E' da preparare solo il saggio "Max Raphael legge Guernica di Picasso", pp. 23-43.
Johann Gottfried Herder Plastica Aesthetica 2010 Anche successive edizioni.

Modalità d'esame

L'accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova orale, durante la quale verranno sviluppate le questioni trattate durante il corso e studiate sui testi. L'esame è teso ad accertare la conoscenza degli argomenti in programma e la capacità di applicare i concetti e le metodologie logiche alle diverse problematiche proposte.

Tale prova orale unica verte sull'intero programma e consiste in un colloquio diviso in due parti - una con il docente e una con uno dei suoi collaboratori - ed è teso a verificare:
- la profondità e l'ampiezza delle conoscenze maturate;
- la proprietà di linguaggio;
- l'abilità di collegare in forma sistematica le conoscenze;
- la capacità analitica e argomentativa.

Il voto è espresso in 30esimi.

Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con il docente all'inizio dei corsi per concordare insieme le modalità didattiche e le prove di accertamento.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018