filologia e antiquaria a Roma (1535-1575)

Data inizio
1 aprile 2014
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Tallini Gennaro
Parole chiave
antiquaria, topografia di Roma, Lucio Fauno

studio e comparazione dei materiali topografici, manoscritti e librari relativi alla produzione antiquaria a Roma tra 1535 e 1575. In particolare si analizzano, da un lato, le lettere prefatorie, le dediche e le note alli lettori che diversi antiquari scrivono a corredo dei propri lavori a stampa e dall'altro - oltre codificare tali scritture come un vero e proprio sottogenere epistolare in cui la lingua volgare soprattutto si evidenza come fattore davvero innovativo e davvero scientifico - si indagano le modalità dell'approccio filologico alle fonti antiche e umanistiche, l'impiego autoreferenziale del latino, la capacità di strutturare testi e scritture a più livelli interpretativi. Altresì, largo spazio è dato alla vera e propria capillare comparazione dei materiali testuali di diversa mano e provenienza e al loro raffronto oggettivo con gli apparati iconografici, corografici e planimetrici, così da cerare una vera e propria rete di informazioni funzionale ad ogni indagine conoscitiva anche generica delle problematiche urbanistiche, etiche, morali, letterarie e storiche.

Partecipanti al progetto

Pubblicazioni
Titolo Autori Anno
ANDREA PALLADIO [alias GIOVANNI TARCAGNOTA], L’antichità di Roma, Venetia, Pagan, 1554, Tallini, Gennaro 2014
Il compendio di Roma antica raccolto e scritto da M. Lucio Fauno con somma brevità, et ordine con quanto gli Antichi ò moderni scritto ne hanno Tallini, Gennaro 2014

Attività

Strutture