Testi letterari e semiletterari toscani fra Tre e Quattrocento: edizione e analisi linguistica

Data inizio
1 ottobre 2004
Durata (mesi) 
36
Responsabili (o referenti locali)
Zaccarello Michelangelo

Il presente progetto costituisce la continuazione del Progetto di Ricerca di Ateneo 2003 dal titolo Testi letterari e semiletterari toscani fra tre e Quattrocento: un consuntivo filologico e parte dalle acquisizioni maturate nel suo svolgimento. Sottoponendo a una verifica filologica puntuale le edizioni correnti di alcuni testi letterari e semiletterari toscani dei secoli XIV e XV, è emersa la necessità di allestire nuove edizioni (il Trecentonovelle di F. Sacchetti; l’Epistola di S. Bernardo e il Libro di Buoni Costumi di Paolo da Certaldo) o di integrare i testi con un’adeguata strumentazione filologico-linguistica (per il Trecentonovelle, un’indagine approfondita del nuovo testimone di Oxford, Wadham College ms. A.21.24, in corso di stampa nel volume Storia della Lingua e Filologia. Per Alfredo Stussi nel suo sessantacinquesimo compleanno, Firenze, Ed. del Galluzzo [allegato 1]; per l’Epistola e per il Libro di Buoni Costumi un dettagliato spoglio linguistico, proposto alla rivista Studi Linguistici Italiani). Il reperimento del ms. di Oxford ha portato a un ripensamento di alcuni assunti fondamentali della tradizione del testo, passati in giudicato già a partire dal pionieristico studio di Michele Barbi (1927), e ha suggerito l’opportunità di una nuova edizione critica dell’opera, che è stata peraltro sollecitata dalla Fondazione E. Franceschini nella persona del prof. Lino Leonardi. Tale impresa richiede naturalmente un massiccio lavoro collatorio ed esegetico che si protrarrà almeno fino alla fine del presente progetto triennale (2006). In fase esecutiva è invece l’edizione dell’anonimo canzoniere burchiellesco (sec. XV ex.) presente nel Ricc. 2725, la cui scoperta è stata annunciata in un primo studio con saggio di commento, la cui uscita su 'Modern Language Review' è prevista per il luglio 2004 [allegato 2]. Continua peraltro la partecipazione al progetto LIO (Letteratura Italiana delle Origini) per il quale sono state già approntate schedature di mss. di lirica italiana conservati nel Regno Unito.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Anna Maria Babbi
Professore a contratto
Michelangelo Zaccarello

Collaboratori esterni

Lino Leonardi
Siena (Stranieri) Filologia Moderna Professore Ordinario
Emilio Pasquini
Bologna Italianistica Professore Ordinario

Attività

Strutture