Formìggini editore: lasciti rilevanti di un'attività di breve durata

Proposta di tesi

Formìggini editore: lasciti rilevanti di un'attività di breve durata

Garante
Giancarlo Volpato
Parole chiave
Formìggini A.F., Editoria minore, fascismo e editoria
Data proposta
22 aprile 2004
Corso di studi
Laurea in Scienze della comunicazione: editoria e giornalismo - ordinamento fino all'a.a. 2007/2008

Descrizione

La vita editoriale di C.F. Formìggini si esaurì nell'arco di un ventennio (1919-1938), ma la sua influenza fu assai maggiore di quanto si possa supporre: dalla sua intelligente difesa del concetto di editore al suo atteggiamento verso il fascismo, dalle concezioni moderne di un'impresa che si affacciava allora nell'agone industriale italiano alla capacità di fare nascere rubriche nuove sino alla bravura di inventarne alcune e di utilizzarle per editori e lettori. Ricordiamo soltanto "L'Italia che scrive", le idee sull'Enciclopedia, i Classici del ridere.